Internet: abbonamenti a servizi non richiesti
Internet: abbonamenti a servizi non richiesti
17 marzo 2017
offerte internet fixed wireless
Internet a banda larga fissa wireless: le offerte
1 aprile 2017

Fibra: Voip, banda minima garantita e latenza

voip

Fibra: Voip, banda minima garantita e latenza

Vi scrivo perché ho un dilemma: oramai nella mia città è disponibile la fibra ottica a 100 Megabit e mi è stata fatta un’offerta a cui non potrei rinunciare.
Il problema è che condivido la connessione casalinga con quella della mia attività commerciale.
Per questo motivo e per un bisogno sempre maggiore di banda Internet, ho deciso di usufruire di questa offerta.
La mia domanda però è questa, vista la disponibilità così ampia, potrei utilizzare Internet per attivare qualche linea VoIP in modo da eliminare la linea telefonica tradizionale e in questo modo risparmiare, avere più telefoni e più fax collegati contemporaneamente?

Giuseppe S.

Risposta

Cambiano i tempi e necessariamente cambiano le necessità degli utenti e delle aziende.
La disponibilità di una connessione Internet 24 ore su 24 e sette giorni su sette ha permesso il proliferare di servizi tramite il Web, tra cui non possiamo non citare il VoIP.
Grazie a questa tecnologia è possibile veicolare tramite una connessione Internet la “classica” chiamata telefonica (fonia).

Il tutto avviene trasparentemente, senza che l’utente debba fare alcunché.
Alla base del VoIP troviamo dispositivi hardware e soluzioni tecniche software che prendono il nome di protocolli. Esistono svariati protocolli standard, alcuni aperti, altri proprietari: SIP (Session Initiation Protocol), H.323, Megaco (conosciuto anche come H.248), MGCP eccetera. Se è vero che per utilizzare la tecnologia VoIP ci potrebbero bastare un computer, un paio di cuffie con microfono, un software e naturalmente una connessione Internet, quando si parla di qualità del servizio le cose diventano un pochino complicate.
Dobbiamo necessariamente introdurre concetti come latenza e banda minima garantita.
La banda minima garantita non deve mai essere inferiore alla soglia degli 80 Kbit/sec (meglio se 128 Kbit/sec bidirezionali), mentre per quanto riguarda la latenza (il tempo che impiega un pacchetto ad attraversare la rete) sono necessari 100 ms. È strettamente indispensabile disporre di un router (o dispositivo per il VoIP) che supporti il servizio QoS (Quality of Service). Il servizio permette di dare la priorità ai pacchetti voce, rispetto ai pacchetti dati, in modo da avere una buona qualità nella comunicazione.

Il servizio QoS è necessario per via della condivisione delle risorse con altri servizi, come Internet, posta elettronica, eccetera (in modo che tutti i pacchetti voce arrivino consequenzialmente a destinazione, senza nessun pacchetto perso).
Uno dei tipici problemi di latenza che si riscontrano durante la chiamata VoIP è la frammentazione dell’audio, che si presenta con un percepibile disturbo della “telefonata” e in molti casi dei tagli nella comunicazione.
Dopo tutto questo discorso devi essere consapevole che quantità di banda non sempre corrisponde a qualità del servizio. Infatti esistono dei provider che offrono e sono specializzati in servizi VoIP, che non hanno un costo troppo basso e magari non offrono la quantità di banda offerta dai classici e conosciuti ISP.
Per tua sicurezza sarebbe opportuno informarti attraverso il servizio clienti e provare a chiedere delucidazioni a riguardo, soprattutto se vuoi utilizzare il VoIP per la tua attività commerciale.
È probabile che ti venga proposto un pacchetto dal costo maggiore ma dall’affidabilità e dalla qualità superiore di una soluzione fai da te.

Punteggio
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *