Vodafone: qualità del servizio e della rete
10 marzo 2014
WLAN attraverso la presa elettrica: soluzione problema wi-fi lento
24 marzo 2014

Amplificare il segnale wifi con ripetitore WLAN

Amplificare il segnale wifi con ripetitore WLAN

L’intero appartamento è servito dalla rete WLAN, ma in alcune stanze la trasmissione dati avviene solo in modo discontinuo? Spesso un ripetitore WLAN può fare miracoli.

Quando i rimedi casalinghi non sono sufficienti, saremo costretti a chiamare uno specialista anzichè il medico di base. Potremmo, ad esempio, ricorrere ad un amplificatore per la rete WLAN, il cosiddetto ripetitore.

Ne esistono gia a partire da 40 euro e rappresentano la soluzione semplice e affidabile per ampliare il campo di ricezione della rete WLAN.

Ripetere conviene

l ripetitore può essere inserito in una presa elettrica, in un qualsiasi punto della casa, tra il router WLAN e il modulo ricevitore. Il dispositivo provvedera a captare segnali da e per il router e a ritrasmetterli in modo amplificato, creandosi una propria rete WLAN.

Questa nuova WLAN funzionera da ponte tra il router e i dispositivi di ricezione, ad esempio un notebook, che consentira una velocita di trasferimento dati più elevata, anche su grandi distanze.

Una rete WLAN in prossimità del ripetitore è logicamente più potente rispetto a quella offerta dal router, la cui efficacia sarà già stata attenuata dalle pareti dell’appartamento.

Semplici impostazioni

Nel momento in cui il rpetitore si attiva, ogni dispositivo si collega automaticamente con la WLAN più potente a cui puòo connettersi.

Se il dispositivo si trova vicino al ripetitore, si collegherà alla rete WLAN di quest’ultimo.

Spesso, il ripetitore e il router hanno la stessa password per il dial-up, e usano anche lo stesso nome di rete.

Ciò significa che, per uno smartphone o un notebook, sarà difficile distinguere se sono loggati alla WLAN del router o a quella del ripetitore.

E’ però possibile usare anche nomi e password diversi per la rete WLAN.

Se un dispositivo è loggato ad una delle WLAN, mantiene comunque anche l’accesso a tutta la rete.

Dove posizionare il ripetitore?

Il punto debole di ogni ripetitore dipende dal fatto che quest’ultimo, per ricevere i segnali del router, necessita di ricorrenti pause per la trasmissione, che riducono il flusso dati.

Ragione per cui, quanto meglio sarà posizionato il ripetitore, tanto meno pesante sarà questo calo.

Come regola generate, il ripetitore dovrebbe essere collocato a metà strada tra il router e il ricevitore della rete WLAN.

In questo modo la trasmissione dati, attraverso il ripetitore WLAN, sarà più veloce di quella tramite il debole collegamento con il router WLAN.

Non sempre la fedeltà ti paga

Numerosi notebook, smartphone e tablet rimangono “fedeli” alla rete WLAN alla quale si sono loggati la prima volta.

Ne consegue che questi dispositivi continuano a rimanere ostinatamente legati a questo scadente collegamento, anche se potrebbero usufruire di un collegamento di gran lunga migliore, tramite un ripetitore WLAN.

Tutto questo accade quando al ritorno a casa colleghiamo per prima cosa il nostro smartphone al potente router WLAN e poi ci spostiamo in salotto, dove il ripetitore e molto più potente.

Per risolvere questo problema, possiamo attivare brevemente la funzione di ricerca per la WLAN e cambiare manualmente la rete.

Wi-Fi lento: risolvere il problema

Punteggio
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *