Connessione adsl lenta e a singhiozzo: problema sconosciuto

3 Italia: pieno controllo sui servizi telefonici non richiesti
30 aprile 2015
Come rendere il router Wi-Fi inviolabile
24 maggio 2015

Connessione adsl lenta e a singhiozzo: problema sconosciuto

Connessione adsl lenta e a singhiozzo: problema sconosciutoConnessione adsl lenta e a singhiozzo: problema sconosciuto

Ho un Pc con sistema operativo Windows XP, sul quale ho installato una scheda Pci Wireless TP-Link TL-WN851ND, necessaria per collegarmi ad un modem 3G Wi-Fi TP-Link M5350 che utilizzo per fornire la connettività alla rete casalinga. I

l mio problema è che la connessione va veramente lenta e a singhiozzo.

Spesso non riesco nemmeno a caricare le pagine web e i browser (sia Chrome sia Firefox) mostrano un errore: “Impossibile caricare la pagina web perché il server ha impiegato troppo tempo per rispondere”. Ricaricando ripetutamente la pagina questa viene quasi sempre visualizzata. L’apposita applet Wi-Fi nell’area di notifica segnala che la ricezione del Wi-Fi è eccellente, così come il segnale della rete 3G del modem.

I server Dns impostati sul modem sono quelli di Google (8.8.8.8 e 8.8.4.4) e anche questa impostazione non sembra essere all’origine del malfunzionamento.

Posso anche escludere un problema derivante dal modem 3G o dall’operatore di rete cellulare perché su un altro computer, un notebook Asus N55SL con Windows 7 a 64-bit, anch’esso collegato allo stesso modem 3G non ho alcun problema di navigazione. Spero che possiate aiutarmi a trovare una soluzione per questo fastidioso malfunzionamento!

Daniel Bich

Se un altro computer è in grado di collegarsi alla rete Wi-Fi generata dal modem 3G TP-Link M5350 e di navigare senza problemi, come evidenziato dal nostro lettore, si può escludere che il malfunzionamento dipenda dalla rete cellulare e dal dispositivo che agisce da anello di collegamento tra il network 3G e la rete locale. La causa più probabile diventa quindi un problema di interoperabilità tra l’adattatore TP-Link TLWN851ND ed il modem 3G.

Questa interfaccia Wi-Fi è basata sul chipset Atheros AR9227 e in alcuni forum tecnici sono segnalati malfunzionamenti simili a quello riscontrato dal lettore.

In pratica, con alcune versioni datate dei driver, il controller AR9227 può ripetere di continuo la sequenza di operazioni necessaria ad instaurare la connessione wireless, riducendo così il flusso dei dati che la rete Wi-Fi è in grado di inviare.

Il problema si presenta anche in presenza di segnali radio di potenza elevata ed è dovuto ad un problema di interoperabilità tra i chipset che implementano i protocolli Ieee 802.11 alle due estremità.

Fortunatamente Qualcomm, che ha rilevato i prodotti wireless di Atheros, ha rilasciato versioni aggiornate che eliminano questo input di tastiera, in altri casi invece il mouse diventa ingovernabile.

Quando ciò si verifica spesso diventa impossibile anche navigare su Internet perché le pagine web cambiano risoluzione continuamente.

Le tre anomalie sembrano verificarsi in modo indipendente una dall’altra e dall’applicazione in uso, sia che si stia navigando sia che si usino applicazioni Office.

Non uso applicazioni e software particolari e non ho installato giochi se non quelli inclusi di serie in Windows 7.

Ho provato ad aggiornare Bios, driver, sistema operativo senza nessun risultato.

L’anomalia a volte è duratura, a volte invece si risolve in pochi secondi. Ho però notato che installando una tastiera esterna si riesce a sopperire al problema di quella virtuale, mentre la stessa soluzione non è applicabile al mouse.

Quando non si verifica il problema il computer funziona perfettamente e non presenta altre stranezze.

Potete aiutarmi ad individuare la causa di questi malfunzionamenti?

Alessandro P.

Risposta

Il malfunzionamento in questione è stato segnalato in diversi forum dedicati al portatile Acer Iconia ma non è stata individuata una causa univoca.

In alcuni casi il problema è stato ricondotto all’azione di un virus con funzioni di keylogging (spionaggio di quello che viene digitato sulla tastiera).

In altri casi invece l’anomalia era dovuta ad una problematica hardware del pannello touch che agisce da tastiera virtuale.

Se fosse questa l’origine del problema sarà necessario rivolgersi all’assistenza tecnica del produttore per le necessarie riparazioni. Infine l’ultima possibilità è stata individuata nel malfunzionamento del pacchetto Acer Ring, che si integra e interagisce anche con la tastiera virtuale e gli altri dispositivi di puntamento.

In alcuni forum si ipotizza che questo inconveniente si sia verificato in seguito ad un aggiornamento inviato mediante Windows Update che ha sostituito i file del driver di periferica Acer.

Alcuni utenti hanno segnalato di essere riusciti a ripristinare la normale funzionalità reinstallando Acer Ring ed il relativo driver per la tastiera virtuale. Questo software non è purtroppo disponibile tramite il sito del supporto tecnico del produttore.

È fornito solo nel Dvd-Rom allegato al computer al momento dell’acquisto.

In Rete è possibile scaricare l’immagine Iso del Dvd-Rom in questione, ma le fonti dove reperire questo materiale devono essere verificate con cura al fine di evitare download dannosi per il proprio computer. Se decidete di recuperare questo pacchetto da Internet prestate quindi la massima attenzione.

Punteggio
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *