Disattivare connessione WI-FI senza entrare nel menu del router
17 ottobre 2015
Router vulnerabili ad attacco DNS Hijacking
12 novembre 2015

Internet rallenta: colpa della tecnologia ADSL?

Internet rallenta: colpa della tecnologia ADSL?Internet rallenta: colpa della tecnologia ADSL?

Da quando Internet è entrata nelle case di tutti con un crescente fabbisogno di larghezza di banda da parte di applicazioni Web e giochi, le problematiche legate alla latenza della connessione si sono moltiplicate.

Quanti di noi si sono ritrovati a non riuscire a navigare quando è in corso il caricarnento di un video su YouTube?
E quanti lamentano di non riuscire a giocare con il loro multiplayer preferito rnentre un altro utente della rete domestica sincronizza i suoi file con Dropbox?

Sicuramente in molti, e anche negli ambienti lavorativi il problema della disponibilità di banda è diventato sempre più urgente a causa del collega che tiene eMule acceso sul suo portatile per tutto il giorno o di quello che ha la mania di fare frequenti backup sul cloud.

Perche internet rallenta?
Una delle cause principali della latenza di trasmissione della propria connessione è determinata dalla saturazione della banda di upload alla quale le configurazioni tradizionali di router e PC non pongono soluzioni.

Alcuni pensano che il principale responsabile del rallentamento della linea quando operiamo un upload “importante” sia un limite intrinseco alla tecnologia dell’ADSL, ma la realtà è un’altra.

Il rallentamento se non il blocco totale dei dati in ingresso durante un caricamento in uscita è responsabilità del protocollo TCP/IP e, nello specifico, dell’ impossibilità da parte di quest’ultimo di inviare correttamente al server remoto il pacchetto ACK (Acknowledge), una sorta di conferma di avvenuta ricezione che consente a quest’ultimo di proseguire con l’invio del pacchetti successivi.

In altre parole, anche se siamo abituati a considerare lo scaricamento di un file come qualcosa che occupa solo la banda di download, in realtà quest’operazione richiede dello “spazio” anche su quella di upload: una richiesta sicuramente poco esosa, in quanto si tratta di un semplice scambio di informazioni tra il client e il server in cui il primo camunica al secondo “OK, puoi proseguire con il resto”, ma pur sempre fondamentale.

Punteggio
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *