Wireless Security: blindiamo e rendiamo sicura la nostra rete

Settare il canale giusto: configurare router adsl
2 novembre 2014
Firewall disabilitato per impostazione predefinita
15 novembre 2014

Wireless Security: blindiamo e rendiamo sicura la nostra rete

Wireless Security: blindiamo e rendiamo sicura la nostra rete

Adesso entriamo nel vivo della sicurezza, uno degli aspetti più importanti della configurazione relativa al router.
In questo caso bisogna spostarsi nel menu apposito, che di solito viene rinominato “Wireless Security”.

Qui ci sono diverse opzioni: la prima, “Disable Security” è assolutamente da non prendere in considerazione, riguarda la possibilità di disabilitare tutta l’infrastruttura dedicata alla sicurezza.

Si tratta di una funzione da usare con estrema cautela e solo per brevi periodi, magari se si stanno eseguendo delle prove di connessione.

La seconda, invece, compare con la sigla WEP, che significa “Wired Equivalent Privacy” e rappresenta uno standard per la crittografia delle trasmissione Wi-Fi. Questo algoritmo però si è rivelato particolarmente fallace in più occasioni, quindi ne sconsigliamo l’uso.

“WPA/ WPA2 Enteprise”, o “Wi-Fi Protected Access”, invece, è dedicato a infrastrutture di rete che utilizzano un server di autenticazione.

Situazione, questa, che non ha ragione di esistere in ambito domestico e che quindi ci porta a non prendere in considerazione l’uso di tale opzione.

La voce che invece più interessa e “WPA/ WPA2 Personal”, poichè è quella da attivare per ottenere un elevato standard di sicurezza.

Se viene data la possibilità di scegliere tra WPA e WPA2, è meglio optare per quest’ultima, in quanto fornisce garanzie più solide in caso di attacchi.

Come algoritmo crittografico, invece, selezionate AES al posto di TKIP, per gli stessi motivi che portano a preferire WPA2 rispetto a WPA.

Infine, bisogna specificare una chiave di accesso, può trattarsi di una combinazione alfanumerca lunga anche decine di caratteri, oppure di una vera e propria frase di senso compiuto.

Noi consigliamo di affidarsi a una chiave complessa e casuale, composta da lettere, numeri e caratteri maiuscoli e minuscoli.

Tenete presente che non dovrete scriverla ogni volta e se avrete bisogno di abilitare l’accesso occasionale a dispositivi Wi-Fi, potrete sempre utilizzare lo standard WPS del router.

Router adsl: come configurarlo e renderlo più veloce e sicuro

Punteggio
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *