App per trovare una connessione internet gratis
App per trovare una connessione internet gratis
21 Maggio 2018
Profilo 35b, cosa indica questa sigla?
Profilo 35b, cosa indica questa sigla?
14 Marzo 2020

Differenze tra adsl fibra FTTC FTTS FTTH

Differenze tra adsl fibra FTTC FTTS FTTH

Differenze tra adsl fibra FTTC FTTS FTTH

Iniziamo con il vedere il percorso che le connessioni di Internet fanno per arrivare a casa nostra.
Solitamente le connessioni viaggiano attraverso un cavo, solitamente interrato, che connette la nostra unità abitativa/palazzo a un cabinet (o centralina di prossimità), a sua volta collegato a una Centrale.

In una connessione ADSL, la Centrale, il cabinet, il palazzo e la nostra unità abitativa, sono collegate tra loro tramite cavi di rame.
Come abbiamo detto in precedenza ora esiste una tecnologia più recente, capace di aumentare di molto le prestazioni, utilizzando dei cavi in fibra ottica. Le prestazioni cambiano a seconda della presenza e della lunghezza del cavo/doppino in rame: meno se ne utilizza, più la rete è veloce efficiente.
Se la connessione ADSL utilizza per il collegamento solo cavo in rame, la fibra si suddivide in tre tipi, in base alla qualità dei collegamenti, ovvero:

FTTC (Fiber To The Cabinet), FTTS (Fiber To The Street), VDSL 2, VDSL: categoria che raggruppa molti acronimi, ma ha tutte uguali prestazioni. In questo tipo di connessioni il collegamento in Fibra Ottica collega solo la centrale al cabinet/cabine che troviamo in mezzo la strada, vicini ai nostri palazzi.
Il tratto dal cabinet all’abitazione, che solitamente tra i 100 e i 500 metri, è affidato invece al cavo in rame.
Questo comporta limitazioni in termini di velocità e stabilità di navigazione. Attualmente questa è la tecnologia utilizzata dalla maggior parte dei collegamenti in Fibra dei principali operatori come TIM, Vodafone, Infostrada e Tiscali.

FTTB (FiberToThe Building, letteralmente “Fibra fino al palazzo” o “Fibra fino alle fondamenta”): in questo tipo di connessione Internet, il collegamento in Fibra Ottica non solo parte dalla centrale fino al cabinet, ma dal cabinet raggiunge il limite della costruzione, per esempio sino alla cantina per una o più abitazioni, mentre il collegamento finale con l’appartamento rimane su filo di rame oppure con cablaggio in fibre ottiche polimeriche e tecnologia ethernet.

FTTH (Fiber To The Home): questa è la vera Fibra Ottica, che garantisce le maggiori prestazioni e stabilità di connessione.
Con questo tipo di connessione Internet il collegamento in Fibra Ottica parte dalla centrale e arriva fino alla nostra abitazione, coprendo l’intera tratta.
Si può viaggiare a una velocità da 300 Megabit/s fino a 1 Gigabit/s, presenti ad esempio a Milano e Bologna e in via di diffusione nei prossimi anni nelle maggiori città italiane.
Avere già disponibile una connessione FTTC, vuol dire avere una connessione molto veloce e soddisfacente, di gran lunga migliore rispetto ad una ADSL.
Grazie a questa connessione possiamo arrivare a navigare fino a 200 Megabit/s.

Punteggio
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.